Castiglione della Pescaia


castiglione della pescaia panorama
Foto Marcello Mazzeo

Paradiso naturale, ambientale e paesaggistico, luogo ancora non deturpato dalla civilizzazione, di origine etrusca e con un ricchissimo patrimonio da tutelare, promuovere e valorizzare.



borgo castiglione della pescaia
Foto Marcello Mazzeo

"Non dimenticatevi mai della Maremma, figlia prediletta.." scriveva nel suo testamento Leopoldo II di Lorena. 

castiglione della pescaia
Foto Marcello Mazzeo
Probabilmente l'odierna Castiglione era l'antica Salembrum dei romani, parte dei cui resti sono visibili al termine del porto, lungo il fiume Bruna. A partire dal X secolo e fino al XIII secolo il territorio di Castiglione della Pescaia fu sotto il controllo di Pisa; divenne poi un libero comune. Durante il Quattrocento Castiglione della Pescaia prima venne conquistato dai Medici, poi venne occupata dagli Aragonesi (1446) ed infine passò sotto il controllo dei Piccolomini di Siena. Verso la metà del Cinquecento entrò a far parte del Granducato di Toscana.

tramonto castiglione della pescaia
Foto Marcello Mazzeo
7.449 abitanti, a un passo dal capoluogo, sul mare, circondata da una zona palustre e dalla macchia, situata nel cuore della Maremma toscana, la cosiddetta perla della Maremma.

panoramica del borgo di catsiglione della pescaia
Foto Marcello Mazzeo
Premiata dal 2005 con le 5 vele posizionandosi Prima località balneare per qualità ambientale e turistica nella classifica annuale di Legambiente e Touring Club. Premio confermato anche questo agosto naturalmente. 

Il territorio confina a nord con i comuni di Scarlino e Gavorrano, a est e a sud-est con il comune di Grosseto, mentre a ovest e a sud è bagnato dalle acque del Mar 
Tirreno.

castiglione della pescaia, maremma
Foto di Valentina Ronca

Sono frazioni di Castiglione della Pescaia:

 Ampio

Buriano
Tirli
Vetulonia
Macchiascandona
Pian d'Alma
Pian di Rocca
Riva del Sole
Ponti di Badia

Punta Ala
Roccamare

Rocchette


Lo stemma comunale attualmente in uso, raffigura su fondo azzurro un un castello con tre torri merlate e tre spicchi di luna. Stemma che risale all'anno 1464 quando vide l'aggiunta dei tre spicchi di luna con la concavità rivolta verso l'alto, voluti da Andrea Piccolomini a seguito del restauro del castello di Castiglione della Pescaia.

Il castello con le tre torri invece era stato voluto pochi anni prima come stemma dal re Alfonso V d'Aragona, dopo la sottomissione di Castiglione della Pescaia al proprio dominio.

i faro di castiglione della pescaia
Foto di Roberto Fossati

Castiglione della Pescaia è piacevolissima da vivere e da visitare, offre molteplici soluzioni di passeggiate ed escursioni: marittime , campestri, boschive, palustri, storico-artistiche, panoramiche, sportive, storiche e culturali. Sono amanti del luogo i surfisti, i kite-surfisti, i ciclisti, i montain-bikers, i velisti, le famiglie in cerca di relax e contatto con la natura, i giovani in gita e per scampagnate, i ragazzi per un alternativa alla città, i meno giovani per la quiete e l'aria sana, chi per il clima, chi per l'ambiente, ...............e ci vorrebbe un libro per finire di elencare tutti i motivi per cui si ama e si ritorna sempre a Castiglione.

spiaggia di castiglione della pescaia
Foto Marcello Mazzeo